stampa
Dimensione testo
IL PROCESSO

La truffa dei biglietti falsi allo stadio di Palermo, arrivano le prime 6 condanne

Arrivano le prime sei condanne nel processo sull'inchiesta della vendita biglietti falsi per le partite del Palermo ai tempi gloriosi della serie A, durante i campionati 2015-2016 e 2016-2017.

A scoprire due presunte bande che gestivano l'emissione e la vendita di almeno 4 mila ticket falsi, intestati anche a persone decedute, disabili e persino a bambini che ancora non erano nati, era stata la guardia di finanza di Palermo nel febbraio scorso. Biglietti falsi che avevano consentito di usufruire di sconti sostanziosi anche a chi non ne aveva diritto.

Come scrive Sandra Figliuolo sul Giornale di Sicilia, in sei hanno deciso di patteggiare. Emesse pene, tutte sospese, tra un anno e un anno ed otto mesi. Si tratta del titolare di una ricevitoria di Termini Imerese, Michele Fiaschetto, di due bagarini, Vito ed Antonio D'Angelo, padre e figlio, di Dario e Martina Randazzo, titolari di una ricevitoria di viale Piemonte, nonché di Francesco Puglisi.

Lo stesso gup ha poi rinviato a giudizio davanti alla quarta sezione del tribunale altri cinque imputati.

La notizia completa sul Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X