stampa
Dimensione testo
AMMINISTRAZIONE

Emergenza cimiteri, a Palermo 945 nuovi loculi

di

Sta per risolversi la crisi delle sepolture nei cimiteri palermitani, che aveva visto il culmine a gennaio quando si erano accumulate oltre 350 salme in attesa di tumulazione.

Sono state aggiudicate infatti le tre gare relative al posizionamento di 945 loculi sotterranei, che fanno parte del piano approvato dalla Giunta lo scorso anno e che aveva avuto l’approvazione da parte dell’Azienda Sanitaria. La ditta Latef di Brescia, per un importo di circa 272 mila euro, si occuperà di fornire al Comune gli 945 loculi a scaglioni di 50 la settimana.

Una volta che tutte le salme attualmente a deposito avranno trovato adeguata sepoltura, il numero di forniture scenderà a 25 la settimana. Attualmente sono 145 quelle ospitate presso il deposito del cimitero dei Rotoli mentre, con la ripresa del funzionamento del forno crematorio, entro domani si procederà alla cremazione delle ultime 5 salme.

I nuovi loculi verranno posizionati all’interno del Cimitero a partire da metà ottobre quando arriverà una speciale macchina acquistata dall’Amministrazione (ad aggiudicarsi la gara è stata la ditta Falc di Spoleto, per l’importo di circa 115 mila euro). Già avviate, in questo senso, dalle maestranze comunali le operazioni preliminari nell’area interessata, dove si prevede di installare 25 loculi per volta. A precedere questi lavori, una massiccia opera di pulizia e diserbo condotta da Reset, che ha impiegato circa 90 operai per tre settimane e che ha interessato l’intero cimitero, dai campi alle falde di Monte Pellegrino fino alle aree gentilizie in prossimità degli ingressi.

Saranno proprio queste ultime aree ad essere interessate dalla creazione dei nuovi posti, che saranno posizionati al di sotto delle attuali sepolture. Gli uffici del Comune stanno adesso predisponendo un avviso pubblico per la concessione dei nuovi loculi, la cui vendita servirà anche a recuperare l’investimento effettuato per la realizzazione delle nuove sepolture.

A coloro che hanno attualmente dei parenti defunti ospitati nel deposito sarà dato un diritto di prelazione, ma in ogni caso l’avvio della vendita permetterà di ridurre considerevolmente i tempi di attesa fino ad azzerarli del tutto entro pochi mesi.

“Si avvia finalmente a soluzione una vicenda triste – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore D’Agostino – determinata dall’esaurimento dei posti nei cimiteri e dalle note difficoltà per la realizzazione di un nuovo camposanto. Grazie all’impegno di diversi uffici e soprattutto grazie all’impegno personale di molti dipendenti comunali del settore e della Reset, oggi il Cimitero dei Rotoli è un luogo che restituisce dignità e rispetta il dolore di quanti hanno lì i propri cari sepolti.”

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X