stampa
Dimensione testo
COMUNE

Dal primo ottobre carta d'identità elettronica a Palermo: ecco cosa fare

di

Dall'1 ottobre anche a Palermo sarà possibile richiedere la carta d'identità elettronica: lunedì prossimo il Comune entrerà in modo ufficiale infatti nel sistema del Anpr (Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente).

Addio quindi al vecchio e caro documento d'identità cartaceo, con tanto di timbri e foto allagata. Da ottobre la nuova Cie avrà il formato di una carta di credito caratterizzata da un supporto in policarbonato personalizzato e da un microprocessore a radio frequenza, che consentirà ai cittadini di accedere ai servizi on line delle amministrazioni pubbliche, di passare i controlli elettronici ai varchi aeroportuali ma potrà funzionare anche come badge nei luoghi di lavoro.

LE CARATTERISTICHE

La carta è contrassegnata da un numero seriale, unico a livello nazionale, stampato sul fronte in alto a destra. I dati del titolare presenti sul documento sono: Comune, dati anagrafici (nome e cognome del titolare, luogo e data di nascita, sesso, statura, cittadinanza), immagine e firma del titolare, due impronte digitali, codice fiscale sotto forma di codice a barre; validità per l'espatrio; indirizzo di residenza Comune di iscrizione AIRE ( per i cittadini residenti all’estero). Nel caso di minore, anche nome e cognome di padre e madre.

La CIE ha una validità di di 10 anni per i maggiorenni, tre anni per i minori di età inferiore a 3 anni, 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 ed i 18 anni.

COME FUNZIONA 

La nuova carta può essere utilizzata per richiedere un'identità digitale presso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), per la quale ogni titolare di Cie avrà un suo Pin da inserire per autenticarsi nel browser. La seconda metà del Pin la riceverà invece insieme con la carta.

Il codice Pin servirà ad accedere a tutte le informazioni e dati inseriti nella Carta, che così non potranno essere letti da nessuno all'insaputa del titolare.

COME RICHIEDERLA

Dal primo ottobre sarà possibile prendere gli appuntamenti: le postazioni in cui si potrà fare la carta d'identità elettronica saranno 15 (viale Lazio più 14 decentrate). In ogni ufficio ci saranno almeno 2 postazioni, 4 nella sede di Viale Lazio.

Per prenotare un appuntamento si dovrà utilizzare il sistema "Agenda Cie" sul sito www.prenotazionicie.gov.it che rilascerà una ricevuta da stampare e poi consegnare al Comune. Si dovrà portare una fotografia, mentre gli impiegati prenderanno le impronte digitali e le altre informazioni necessarie. Incerti ancora i tempi del rilascio del documento.

Serviranno fototessere (del tipo utilizzato per il passaporto), in formato cartaceo o elettronico, su un supporto Usb. Si consiglia di portare con se anche il codice fiscale o tessere sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione.

Nel caso in cui il richiedente sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio, sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale.

COSTO DELLA CIE

La CIE costerà € 22,20 mentre il duplicato costerà € 27,35. In entrambi i casi 16,8 Euro vanno al Ministero dell’interno. Il costo potrà essere pagato in contanti o tramite POS ( appena attivi).

"Finalmente si conclude un percorso che è stato particolarmente lungo e tortuoso - commenta il sindaco Leoluca Orlando -. Finalmente anche i cittadini di Palermo potranno usufruire dei servizi digitali accessibili tramite la Carta elettronica, anche per interfacciarsi proprio con l'amministrazione comunale e i suoi numerosi servizi online.
Spiace l'accesso a questo strumento abbia costi elevati  che sono però parte dei servizi forniti a livello centrale dal Ministero dell'interno e dall'Istituto poligrafico".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X