stampa
Dimensione testo
LA TRAGEDIA

Sub disperso a Isola delle Femmine, proseguono le ricerche: aperta un'inchiesta

di
Incidenti, Antonio Aloisio, Giuseppe Migliore, Palermo, Cronaca
Nella foto il sub disperso, Giuseppe Migliore

Non c'è ancora nessuna traccia di Giuseppe Migliore, 58 anni, il sub disperso dopo un'immersione ieri mattina. Le ricerche proseguono a circa 2 miglia da Isola delle Femmine, nei pressi del relitto di un mercantile inabissatosi durante la seconda guerra mondiale e adagiato sui fondali a circa 80 metri di profondità. Tocca ancora al Rov, al remotely operated vehicle, scandagliare l’abisso, ma fino ad adesso non si sono avuti risultati, anche a causa del rapido peggioramento delle condizioni atmosferiche avvenuto nella giornata di ieri.

Il veicolo sottomarino pilotato da una postazione, è sulle tracce del compagno di immersione, Antonio Aloisio, il 56enne palermitano morto dopo essere tornato in superficie troppo velocemente. I soccorsi purtroppo sono stati inutili.

Il medico legale ha compiuto l’ispezione cadaverica sul corpo della vittima recuperata, mentre l’autorità giudiziaria, che ha aperto una indagine, ha sequestrato il gommone e l’attrezzatura. Non sono stati rinvenuti attrezzi per la pesca, quindi i due sub erano sul posto per altri scopi, con ogni probabilità un'immersione per ammirare da vicino due relitti sul fondale marino nei pressi dell’Isolotto: un aereo di guerra e il piroscafo Loreto affondato nella seconda guerra mondiale.

Antonio Aloisio, funzionario di banca, sposato e padre di due figli, e Giuseppe Migliore, imprenditore anche lui sposato e con tre figli, erano sub esperti.  "Avevano il brevetto. Arrivare a 70 metri di profondità non è semplice. Ci vuole molta preparazione", raccontano gli amici.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X