L'INCHIESTA

Capaci, la scomparsa di Santo Alario. I pm: processo per Giovanni Guzzardo

di
scomparso capaci, Giovanni Guzzardo, Santo Alario, Palermo, Cronaca
Giovanni Guzzardo e Santo Alario

Per la Procura di Termini Imerese non ci sono dubbi. Santo Alario, il 42enne originario di Villabate che lavorava nel bar «Avana Cafè» di Capaci, da dove era partito il 7 febbraio dello scorso anno senza più ritornare, è stato ucciso.

E l'assassino sarebbe Giovanni Guzzardo, il 47enne titolare dell'esercizio commerciale, abitante a San Giovanni Li Greci, frazione di Caccamo. Il pm Eugenio Faletra ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio in cui contesta l'omicidio volontario e l'occultamento di cadavere.

L'udienza preliminare è stata fissata per il 23 aprile davanti al gup Stefania Gallì del Tribunale di Termini Imerese.

Sul Giornale di Sicilia in edicola la versione integrale dell’articolo

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X