stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Mafia a Palermo, niente scarcerazione per Mineo: respinto il ricorso

arresti mafia, cupola 2.0, mafia palermo, Francesco Colletti, Settimo Mineo, Palermo, Cronaca
Un momento dell'arresto di Settimo Mineo

Settimo Mineo, il gioielliere di corso Tukory ritenuto il capo della nuova cupola di Cosa nostra, resta in carcere. Come si legge in un articolo di Virgilio Fagone sul Giornale di Sicilia in edicola, i giudici del tribunale del riesame hanno respinto la richiesta di scarcerazione presentata dagli avvocati Giovanni Restivo e Daniel Russo. I legali hanno ora annunciato ricorso in Cassazione, tenendo conto dell’età del loro assistito, ormai ottantenne.

Ma su Mineo, arrestato recentemente nel corso dell’inchiesta con 48 fermi, pesano accuse pesanti. La sua gioielleria di corso Tukory è ritenuta dagli inquirenti la base operativa dei suoi affari e un luogo dove sono avvenuti diversi incontri tra mafiosi di Palermo.

Sul suo conto, i magistrati della Dda stanno ora raccogliendo le dichiarazioni di Francesco Colletti, il boss di Villabate che ha deciso di collaborare con la giustizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X