stampa
Dimensione testo
GDS IN EDICOLA

Furbetti del cartellino alla Corte dei Conti di Palermo, indagati autista e impiegata

Furbetti del cartellino alla Corte dei conti. A "scovarli" sarebbe stato un dirigente che ha fatto indagini personali e raccolto prove, scattando foto del badge che sarebbe stato nascosto e poi strisciato da un’impiegata per un collega autista. Ne dà notizia un articolo di Riccardo Arena sul Giornale di Sicilia di oggi.

Pietro Di Fiore, originario di Altofonte, autista del presidente della sezione giurisdizionale, e l’impiegata Isabella Ballone, regionale «prestata» alla Corte, oggi entrambi sospesi dal servizio, rischiano una pesante sanzione economica (sei mensilità di stipendio) e il posto di lavoro.

Tutti i dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X