stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La morte di Mario Biondo a Madrid, disposta una nuova autopsia
IL CAMERAMAN

La morte di Mario Biondo a Madrid, disposta una nuova autopsia

di
cameraman morto Madrid, Mario Biondo, Palermo, Cronaca

I familiari di Mario Biondo sperano che prima o poi si trovi la verità sulla morte del cameraman palermitano. La sorella Emanuela ha dichiarato al Corriere della sera: "Mio fratello ce l’hanno ammazzato".  L'ipotesi di suicidio non è stata mai accettata da nessuno dei familiari perché l’inchiesta delle autorità spagnole sulla tragica fine del 31enne, è stata considerata frettolosa. Mario Biondo aveva lavorato come cameraman per il programma "L’isola dei Famosi" in Italia e Spagna e aveva appena finito una puntata di "Master Chef".

Tutto è finito il 30 maggio del 2013 quando il suo corpo è stato trovato nell’appartamento di Calle de La Magdalena a Madrid. Qui viveva con la moglie, la conduttrice televisiva Raquel Sanchez Silva, conosciuta due anni durante le riprese del "L’isola dei Famosi".

Il corpo è stato trovato con una pashmina attorno al collo. Una prima inchiesta delle autorità spagnole  sentenziò che Biondo si fosse suicidato. Una seconda inchiesta in Italia fu aperta e i pm di Palermo avevano chiesto l’archiviazione. Il procuratore generale Domenico Gozzo ha disposto una nuova autopsia nelle scorse settimane e i risultati si conosceranno tra un mese.

La famiglia di Biondo ritiene che ci siano troppe stranezze riguardo all'ipotesi di suicidio. I periti di parte ricostruiscono invece quella che sembra la scena di un delitto. "Sul collo ferite compatibili con un cavo e non una pashmina. Sulla tempia segni di un colpo compatibile con un posacenere, come quello ritrovato nell’appartamento". Secondo questa ipotesi Biondo sarebbe stato stordito e poi strangolato.

Lo scontro fu forte tra i familiari e la vedova. Si è parlato di depressione. Ma la sorella Emanuela  ha dichiarato: "Lo avevamo sentito la sera prima. Era entusiasta per la regia che stava per avere. Altro che suicidio per la depressione". La Rachel la vedova si è è opposta alla riapertura del caso.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X