stampa
Dimensione testo
MESSAGGIO NELL'AUTO

Palermo, intimidazione a un cantautore impegnato contro la criminalità

di

PALERMO. Un foglietto sotto il tergicristallo con la frase «Non scrivere più canzoni su Falcone e Borsellino. Stai attento!!!» e un’ammaccatura al parafango sinistro della macchina.

Sono questi i due segnali con i quali ieri, in via Filippo Corazza, nella zona della stazione centrale, ignoti hanno lanciato un messaggio intimidatorio al cantautore termitano Alfredo Daidone. Daidone aveva parcheggiato la sua auto nella strada palermitana e al suo rientro, dopo aver effettuato alcuni acquisti, ha ritrovato i due segnali intimidatori. Un episodio poi denunciato ai carabinieri.

Daidone è autore di un testo da lui scritto e musicato dedicato ai due paladini dell'antimafia assassinati nel 1992 e intitolato «Palermo non dimentica» con arrangiamento di Leonardo Bartolone. Recentemente Daidone ha parecchio fatto parlare di sé per aver vinto diversi premi destinati al suo lavoro di cantautore impegnato nel sociale.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X