stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pugni in campo dai tifosi di casa: arbitro di Partinico finisce in ospedale
NEL PALERMITANO

Pugni in campo dai tifosi di casa: arbitro di Partinico finisce in ospedale

di

PARTINICO. La folla inferocita che corre verso una terna di arbitri armata di bastoni e altri oggetti contundenti. Una scena da Far west, di quelle che si pensa non possano essere realtà di una Sicilia oramai dentro al terzo millennio. Invece è accaduto di nuovo e tra le vittime dell’aggressione c’è un partinicese. Si tratta di Nicolò Lo Gaglio, 21 anni, preso a botte al punto da fargli accusare mal di testa; persino una mandibola gli è rimasta bloccata per qualche minuto dopo aver subito un gancio in pieno viso.

Non gli è bastato rifugiarsi dentro lo spogliatoio per riuscire a sfuggire alla furia cieca non solo dei tifosi ma persino di tesserati di una delle due squadre scese in campo. Sono stati attimi di vera paura e per il giovane in giacchetta nera la serata è finita in un letto di ospedale con una prognosi di 6 giorni.

Ad aggredirlo, stando al comunicato della Figc, la federazione italiana gioco calcio, sarebbero stati diversi tesserati della Nuova Mothia, squadra che milita nel campionato di Terza categoria con il sogno di fare il salto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X