stampa
Dimensione testo
A PALERMO

Incidente alla Targa Florio, i medici su Gemma: "Piccoli miglioramenti"

di
incidente, morti, ospedale, targa florio, Gemma Amendolia, Palermo, Cronaca
Gemma Amendolia

PALERMO. Le condizioni di Gemma Amendolia, la giovane pilota messinese di 27 anni rimasta ferita nell’incidente alla Targa Florio in cui è morto il padre Mauro e il commissario di gara Giuseppe Laganà, cominciano leggermente a migliorare, anche se come specificato più volte dai medici, la strada verso la guarigione completa è ancora molto, molto lunga.

Proprio per questo, chi ha in cura Gemma,  medici all'ospedale Civico, dove la ragazza con seri traumi alla testa e ai polmoni è ricoverata dal 21 aprile, sono molto cauti.

«Il risveglio della paziente è indotto, come abbiamo ripetuto negli scorsi giorni. Un miglioramento però c'è stato e di questo ne siamo felici - spiega il direttore sanitario dell’ospedale Giorgio Trizzino - si abbassa la sedazione e la giovane risponde alle sollecitazioni richieste dai medici come stringere la mano o uscire la lingua. Stiamo parlando di una paziente tracheotomizzata che non può parlare ed è ancora intubata e quindi non si può alimentare».

Gemma Amendolia era arrivata all'ospedale Civico in elisoccorso, subito dopo il drammatico incidente dove erano morti il padre e il commissario Laganà. Intanto sul fronte delle indagini, la Procura della Repubblica di Termini Imerese e i carabinieri della compagnia di Cefalù proseguono gli accertamenti e le verifiche tecniche.

Serviranno gli esami istologici per capire cosa è realmente successo al padre, il pilota messinese Mauro Amendolia. Il medico legale del Policlinico di Palermo Antonietta Argo, che pochi giorni fa ha fatto l’autopsia, ha chiesto sessanta giorni per eseguire i nuovi rilievi sul tessuto del cuore e di altri organi.
Secondo i primi riscontri, Mauro Amendolia ha subito un devastante trauma cranico nell'impatto della Mini Cooper contro il terrapieno a bordo strada. Un impatto talmente violento che il casco non è bastato a contenere l'urto contro una parte dell'abitacolo. L’incidente è avvenuto su un rettilineo a Isnello lungo la provinciale 54.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X