stampa
Dimensione testo
CANADAIR IN AZIONE

Scirocco e primi incendi: sulle Madonie fuoco vicino alle case, chiuso tratto dell'autostrada

di

PALERMO. Torna a soffiare il vento di scirocco in Sicilia e incendi divampano soprattutto in zone invase dalle sterpaglie. I vigili del fuoco, gli uomini della protezione civile e della forestale sono stati impegnati a spegnere un vasto rogo che ha coinvolto Pollina, Finale di Pollina e Gratteri.

Il fuoco, a partire dalle 18, ha lambito alcune zone abitate, a Pollina nella notte è stato evacuato un intero condominio in viale della Madonie. Problemi anche in campagna dove alcune fattorie sono state sgomberate. Danni anche ad un traliccio dell'Enel e ad un ripetitore. Ieri in serata i canadair hanno sorvolato la zona per cercare di delimitare il fronte del rogo. Le fiamme, andate avanti per tutta la notte, sono state spente completamente questa mattina.

Intanto è stata chiusa la A20 nel tratto tra Castelbuono e Tusa direzione Palermo, traffico lungo la Statale 113 dove sono stati deviati i mezzi. I canadair per spegnere l'incendio hanno gettato una schiuma che ha reso scivoloso il manto stradale, al lavoro gli operai dell'Anas.

Ma già da 48 ore due vasti incendi hanno messo in moto la macchina dei soccorsi a Piana degli Albanesi e a Casteldaccia. Un rogo è divampato in contrada Dingoli, dove sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco per cercare di fronteggiare le fiamme molto alte. Per evitare l'espandersi dei roghi anche ad alcune villette è stato necessario l'intervento di un canadair che per ore ha eseguito diversi lanci nella zona.
Mentre, due giorna fa sei squadre di vigili del fuoco sono state impegnare a Casteldaccia in contrada Grifeo per spegnere un incendio che ha minacciato tre maneggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X