PROCURA DI PALERMO

Scadono gli aggiunti: tre pm guideranno le indagini antimafia

di

PALERMO. La rivoluzione in Procura ha una data già fissata: 12 gennaio. Otto anni fa si insediarono proprio quel giorno i procuratori aggiunti, che adesso scadono e tornano semplici sostituti: avranno la possibilità - se lo chiederanno - di tornare nell’ufficio di provenienza, la Procura generale, e al loro posto i dipartimenti saranno guidati dai sostituti anziani.

Leonardo Agueci, Maurizio Scalia e Vittorio Teresi saranno così temporaneamente avvicendati rispettivamente da Caterina Malagoli, Gery Ferrara e Annamaria Picozzi. Una sostituzione la cui durata è tutt’altro che certa, visto che i tempi del concorso per nominare i tre nuovi vice del procuratore Franco Lo Voi non sono preventivabili e dipendono da tante, troppe variabili.

Nell’attesa la Malagoli, come sostituto anziano, coordinerà le indagini sulla mafia di Palermo centro e zone sud-orientali, Brancaccio e Santa Maria di Gesù, più la parte interna della provincia; la Picozzi subentrerà a Teresi alla guida della Direzione distrettuale antimafia che indaga su Palermo ovest e parte occidentale della provincia. Ferrara seguirà infine la Dda Agrigento e le indagini che riguardano i reati collegati ai fenomeni migratori.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X