stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tutino, chiesto incidente probatorio su presunta intercettazione
IL PROCESSO

Tutino, chiesto incidente probatorio su presunta intercettazione

di

PALERMO. Si è aperta questa mattina l'udienza preliminare per la vicenda della presunta intercettazione, riportata dai giornalisti Piero Messina e Maurizio Zoppi sul settimanale L'Espresso, tra il medico Matteo Tutino e il governatore Rosario Crocetta in cui il primario avrebbe detto che l'assessore alla Sanità, Lucia Borsellino, andava "fatta fuori come il padre". Messina e Zoppi sono indagati per calunnia e pubblicazione di notizie false.

Gli avvocati Carlo Federico Grosso e Nino Caleca hanno chiesto un nuovo incidente probatorio con la perizia di tutte le intercettazioni ambientali e telefoniche tra gli indagati per la presunta truffa del medico Matteo Tutino (l'udienza preliminare si è aperta ieri). In precedenza, il gip di Palermo Agostino Gristina aveva disposto la perizia parziale sulle intercettazioni tra il medico Matteo Tutino e il governatore siciliano Rosario Crocetta, limitando il riascolto e la trascrizione delle conversazioni alle sole intercettazioni “offerte” dalla polizia giudiziaria perché era ancora aperta l’indagine per truffa su Tutino e sussisteva il segreto investigativo.

Il giudice Giangaspare Camerini si è riservato sulla richiesta del nuovo esame che secondo la difesa potrebbe essere decisivo. L'udienza è stata rinviata al 20 settembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X