stampa
Dimensione testo
ALL'ADDAURA

Diciottenne disperso in mare a Palermo, ricerche per tutta la notte

di

PALERMO. Continuano le ricerche in mare del ragazzo di 18 anni di origine marocchina, Mounir Chouaib, disperso in mare domenica pomeriggio nel tratto di costa dell’Addaura. Ieri sono stati avvistati a 10 metri dalla costa i pantaloncini del ragazzo, che sono stati riconosciuti dall’amica che era con lui.

Per tutta la notte una motovedetta della guardia costiera ha pattugliato quel tratto di mare, coadiuvata da due pattuglie di terra. Questa mattina i sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a immergersi. Nei giorni scorsi, infatti, a causa del mare troppo agitato e delle forte risacca non hanno potuto fare immersioni. Si alzeranno in volo anche due elicotteri di polizia e carabinieri per effettuare un controllo aereo del golfo di Palermo, nel pomeriggio continuerà il pattugliamento la guardia costiera.

“Continueremo le ricerche fino a quando il corpo del ragazzo non verrà trovato – spiega dalla direzione marittima della guardia costiera di Palermo, il capitano Claudio Signanini - un gruppo di trenta parenti e amici del ragazzo sta presidiando il luogo da dove si è tuffato il ragazzo. E’ giusto che abbiano almeno un corpo per dargli degna sepoltura e sul quale poter piangere”.

Il giovane di origine marocchina residente a Palermo, in via Oreto, si era tuffato domenica intorno alle 15 dalla scogliera all'altezza dell'ex stabilimento "Acapulco", il cosiddetto curvone. Il ragazzo era in compagnia di un’amica e si stavano dirigendo alla spiaggia di Mondello.
E’ stato proprio Mounir Chouaib a volere fermarsi in quel tratto di mare particolarmente bello ma pericoloso per le avverse condizioni meteo della giornata.

“Il ragazzo ha fatto un primo tuffo, dopo che è riemerso, ne ha fatto un secondo e ha sbattuto la schiena - spiega il capitano Signanini – l’amica e un gruppo di ragazzi italiani nelle vicinanze hanno lanciato forti urla, che hanno attratto l’attenzione di un uomo che stava facendo manutenzione in un lido vicino. E' stato lanciato un salvagente a mare, ma il ragazzo non è più riemerso e da allora non si hanno più notizie”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X