stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ztl a Palermo, depositato un ricorso: udienza il 6 aprile
AL TAR

Ztl a Palermo, depositato un ricorso: udienza il 6 aprile

Presentato da circa 200 cittadini e promosso dalle associazioni Bispensiero e Vivocivile

PALERMO. È stato depositato questa mattina al Tar di Palermo il ricorso presentato da circa 200 cittadini e promosso dalle associazioni Bispensiero e Vivocivile per chiedere l'annullamento dei provvedimenti sulla Ztl.

L'udienza è stata fissata per il 6 aprile. Secondo i ricorrenti gli atti predisposti dalla giunta sono illegittimi perchè nel bilancio di previsione 2015 non sono state previste entrate per circa 30 milioni, che l'amministrazione conta di incassare dai pass delle Ztl; e il Piano generale urbano del traffico non è stato aggiornato.

Intanto, la Cna provinciale di Palermo, in accordo con associazioni, sindacati ed ordini professionali, parteciperà a un tavolo per decidere le linee di intervento contro il provvedimento della Ztl. L'appuntamento è per domani, alle 10 nella Camera di Commercio di Palermo.

«Fino a qualche giorno fa le Ztl - dice la Cna - erano due: ora sembra che l'amministrazione comunale - senza passare dal Consiglio comunale - ne proporrà un sola: una mega zona a traffico limitato che sarà la più grande d'Europa. Oltre a ricadere pesantemente sulle tasche dei cittadini, la Ztl così attuata sarà un grave danno per l'economia del Centro storico palermitano. La Cna di Palermo sostiene fortemente la protesta e parteciperà con i suoi associati alle iniziative che verranno decise durante l'incontro presso la Camera di Commercio».

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X