stampa
Dimensione testo
OPERE PUBBLICHE

Dallo Zen allo Sperone, riparte il piano periferie a Palermo

di
Scuole, centri di quartiere, spazi verdi, parcheggi, il palasport. Alla firma un nuovo accordo Comune-Regione da 47 milioni

PALERMO. Una nuova scuola materna in via Patti e il risanamento del Baglio Mercadante, per trasformarlo in un centro di quartiere aperto alla gente dello Zen. La somma necessaria per questi primi due interventi, 13 milioni e mezzo di euro, non servirà solo a completare le due opere ma sarà anche il grimaldello per dare l'avvio ad un più corposo piano di rinascita delle periferie, lo Zen 1 e 2 in particolare, ma anche Borgo Nuovo e lo Sperone.

La cifra complessiva dei finanziamenti si aggira sui 47 milioni di euro per le tre aree della città - tra i 15 e i 20 quelli destinati al quartiere San Filippo Neri - fondi provenienti dall'Accordo di programma quadro con la Regione che, a distanza di quattro anni dall’ultima formulazione, deve essere rifirmato.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE  

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X