stampa
Dimensione testo
POLIZIA

"Coltivavano cannabis in casa con allaccio abusivo alla rete elettrica": arrestati a Partinico

PALERMO. Con un allaccio abusivo alla rete pubblica elettrica avrebbero allestito in un'officina meccanica una coltivazione di cannabis con tanto di sistema di areazione e illuminazione con lampade alogene. Protagonisti due uomini di Partinico, padre e figlio, arrestati dai carabinieri con l'accusa di furto aggravato di energia elettrica e di detenzione di sostanze stupefacenti.

I due sono stati sorpresi dai militari mentre riparavano il motore di un’automobile nell’officina di famiglia al piano terra dell’immobile. Nell'abitazione di L.L.M. di 63 anni, meccanico, e del figlio G.L.M. di 35, nel corso di una perquisizione i militari hanno scoperto una coltivazione, nonchè due buste con 230 grammi di marijuana già essiccata.

Nel corso delle operazioni i militari hanno rinvenuto tutto l’occorrente per coltivare la droga: dai concimi ai vasi con terriccio, arbusti di cannabis, termostato per regolare la temperatura e un calendario con la descrizione delle fasi della coltivazione della cannabis.

I tecnici dell'Enel hanno verificato che sia la coltivazione che l'officina meccanica vicino dell'abitazione erano allacciati abusivamente con un risparmio del 100% sulla bolletta. I due si trovano ai domiciliari in attesa della direttissima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X