PALERMO-CATANIA

Viadotto Himera, Anas nomina periti per esame sui piloni

PALERMO. Sono stati incaricati dall'Anas due tecnici siciliani per stabilire se nella carreggiata rimasta in piedi del viadotto Himera sull'autostrada Palermo-Catania sarà possibile fare transitare le auto a doppio senso di circolazione.

Dovranno realizzare una perizia da presentare entro aprile i professori universitari Marcello Arici, associato di Tecnica delle costruzioni e Calogero Valore, ordinario di Geotecnica. Spetterà a loro stabilire se la frana che ha inclinato i piloni nella carreggiata in direzione Catania ha avuto effetti anche nella carreggiata in direzione Palermo.

L'Ente delle Strade sta proseguendo nella progettazione per la ricostruzione della carreggiata che è stata demolita in questi mesi. Il nuovo viadotto in base ai tempi dell'Anas dovrà essere pronto entro il 2018.

Intanto il viadotto Petrulla, ossia il ponte fra Licata, Ravanusa e Canicattì crollato il 7 luglio di due anni fa, sarà riaperto entro il prossimo ottobre. Ad annunciarlo è il sindaco di Licata Angelo Cambiano dopo aver ottenuto rassicurazioni dall'Anas. Licata, dal luglio del 2014, a causa dell'interruzione della statale 123, vive un grave isolamento.

"L'Anas - ha spiegato Cambiano - ha reso noto che i lavori sono stati consegnati all'impresa appaltatrice lo scorso 12 febbraio. Sarà nostra cura seguire passo, passo gli interventi, considerato lo stato di isolamento geografico, economico e culturale che stiamo sopportando".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X