stampa
Dimensione testo
VIGILI URBANI

Incidente in viale Regione Siciliana, traffico in tilt: code fino a Villabate

di
Coinvolti un mezzo pesante e un’auto che hanno paralizzato la corsia centrale della circonvallazione

PALERMO. Nuovo incidente stradale in viale Regione Siciliana all’altezza del ponte Giafar. Il traffico in entrata a Palermo è rimasto bloccato. Si sono formate code chilometriche arrivate fino all’altezza dello svincolo di Villabate sulla A19. Coinvolti un mezzo pesante e un’auto che hanno paralizzato la corsia centrale della circonvallazione. Sul posto intervento dei vigili dell’infortunistica stradale.

Si tratta del settimo incidente stradale dall’inizio di febbraio che manda in tilt la circolazione stradale sulla circonvallazione di Palermo. Lunedì scorso un tamponamento a catena ha coinvolto tre vetture. Tre i feriti che sono stati trasportati dagli operatori del 118 in ospedale: due al Cervello e uno a villa Sofia.

Il sinistro è accaduto nella corsia laterale in direzione Trapani all’altezza del civico 2205 Un altro sinistro stradale ha coinvolto il conducente di una city car, all’altezza di via Evangelista Di Blasi in direzione Catania, che ha perso il controllo della propria vettura mentre cercava di d’immettersi nella corsia laterale. L’auto è andata a finire sui binari del tram buttando giù le barriere che delimitano le rotaie e la segnaletica stradale.

Gli incidenti sono causati spesso dalla distrazione oltre che dall’alta velocità. In altre quattro occasioni sono rimaste coinvolte auto e moto, e i conducenti sono rimasti feriti. Sempre in viale Regione Sicilia una donna di circa 50 anni è rimasta ferita all’altezza di via Perpignano, mentre stava percorrendo l’attraversamento pedonale con il semaforo rosso. Non si è accorta che il tram stava per arrivare e la vettura l’ha colpita di striscio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X