A PALERMO

Beve del metadone per errore: bimba di tre anni finisce in rianimazione

di

PALERMO. Una bambina di tre anni è stata ricoverata questa mattina all'ospedale dei Bambini dopo aver bevuto del metadone. L'allarme è scattato intorno alle 8 di mattina, quando la piccola, dopo aver ingerito quello che tutto lascia pensare essere del metadone, contenuto in una bottiglia, si è sentita male.

La sostanza le sarebbe stata data dai genitori per errore. La piccola aveva l'influenza e le avrebbero dato un cucchiaino di metadone scambiandolo per sciroppo per la tosse. La bambina si è sentita subito male ed è stata portata d'urgenza all'ospedale.

Subito è scattato l'allarme, con i genitori che hanno immediatamente chiamato il 118 e gli agenti della polizia, che hanno poi recuperato la bottiglia nella quale la bambina avrebbe bevuto. La bimba si trova ora ricoverata al Di Cristina: è ricoverata nel reparto di Rianimazione. I medici ancora non si pronunciano ancora sulla prognosi e continuano nelle analisi. La polizia sta verificando la provenienza del metadone e perchè si trovasse in casa in quel momento. I genitori saranno sentiti ancora dagli agenti.

"Abbiamo ricoverato la bambina in rianimazione per precauzione, vista la delicatezza del caso e la sua tenera età - dice il direttore sanitario dell'ospedale dei Bambini, Giorgio Trizzino -. Le condizioni non sono gravissime, dobbiamo continuare le analisi e fare di tutto per far stare bene questa bambina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X