DAI LETTORI

Rifiuti a Palermo, anche in centro spunta un materasso abbandonato per strada

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute.

Rifiuti/1097

  • Laura Maniscalco da via XX Settembre
    La Palermo «bene» che abita in via XX Settembre si comporta così... abbandonando un materasso in strada. Ma dove dobbiamo andare?

 

  • Leonardo Piombo da via Marconi
    In pieno centro vige la raccolta differenziata... ma i controlli dove sono? È impossibile che le nessuno veda la vergogna di cumuli di sacchetti lasciati attorno alle campane in via Marconi 33.
    Il problema dello spazzamento insufficiente nelle strade della città, anche nel centro, resta abbastanza serio. A questo si aggiunge la pessima abitudine di molti incivili di depositare rifiuti ovunque, nelle aiuole, attorno alle campane del vetro, soprattutto nelle zone servite dalla raccolta differenziata «porta a porta». Un comportamento duramente stigmatizzato dalla dirigenza di Rap e dal sindaco Leoluca Orlando, che promettono pugno duro contro chi deposita rifiuti abusivamente e controlli sul personale che non compie il proprio dovere. Inoltre, dopo l'ultima emergenza rifiuti che ha soffocato il capoluogo, Rap cerca di incrementare il servizio e colmare le lacune. E lo fa servendosi di 10 nuovi autocompattatori acquistati dall'azienda stessa e utilizzati per la raccolta dei rifiuti soldi urbani. I mezzi sono già entrati in azione. A questi mezzi si aggiungono anche 16 nuove spazzatrici. L’ex municipalizzata si sta muovendo anche sul fronte cassonetti. Molti di questi, infatti, sono fatiscenti, vecchi e in cattive condizioni, reduci della fallita Amia. Una prima tranche di 700 nuovi cassonetti sta arrivando in città nelle prossime settimane, i primi cento sono già stati installati nella zona di Partanna Mondello. Sono di color grigio antracite e hanno una capienza di 1.200 litri. Il secondo lotto di 1.300 cassonetti - di dimensioni maggiori - , invece, arriverà entro la fine della stagione autunnale.

 

Illuminazione/119

  • Giuseppa Giunti da via Emilia
    Abito in viale Emilia 47. Vorrei segnalare un disservizio che ormai è diventato una vergogna: regolarmente la strada dove è sita la mia abitazione e regolarmente al buio. Tutti i lampioni sono spenti e nonostante le nostre segnalazioni all'azienda Amg non riusciamo a risolvere il problema. Ogni tanto alcuni di essi in ordine alterno vengono accesi ma ormai è diventato sporadico. Appena fa buio per noi residenti è un problema camminare a piedi sia per problemi di sicurezza che per problemi materiali di deambulazione per le buche e per gli innumerevoli escrementi di cani. Mi sto convincendo che il problema è irrisolvibile.

 

  • Giuseppe Serio da via Galletti
    Notte profonda in via Galletti. Ormai sono trascorsi due anni. Allora una persona colta da malore non fu vista dal personale del 118 che proseguì oltre. Dopo la segnalazione a Ditelo a Rgs furono destinati fondi per riparare l'impianto. Credo che i lavori eseguiti non sono stati risolutivi.

 

Buche e marciapiedi/277

  • Maurizio Castagnetta da Villabate
    Siamo a Villabate, accanto al centro commerciale Picasso, guardate la strada piena di voragini. È tutta smantellata e non esiste neanche lae messa in sicurezza. Il pericolo è altissimo.

Segnalate alla pagina Facebook di Ditelo a Rgs, su Twitter @diteloargs o via mail a ditelo@gds.it. Per scrivere al sito: web@gds.it.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X