stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Terrasini, uccidono vicino per sacchetti di immondizia: condannati
LA SENTENZA

Terrasini, uccidono vicino per sacchetti di immondizia: condannati

PALERMO. Il movente sarebbe una lite scoppiata per alcuni sacchetti della spazzatura lasciati davanti alla porta di casa dei vicini. Per questo Gaspare Cardinale, invalido, sarebbe stato preso a pugni dai dirimpettai, Giuseppe Valenti e Francesco Sassano. Caduto a terra morì venti giorni dopo il ricovero in ospedale. Valenti e Sassano oggi sono stati condannati a sei e otto mesi per omicidio preterintenzionale. I fatti sono accaduti a Terrasini, comune del Palermitano, il 2 giugno del 2012. La vittima aveva 67 anni. Cardinale cominciò a stare male dopo una settimana dal pestaggio e venne operato per un'emorragia cerebrale. Ma nel frattempo aveva denunciato i vicini. La Procura, attraverso una consulenza medica, ha sostenuto che la morte sarebbe stata determinata dalle lesioni. L'accusa al processo è stata rappresentata dal pm Claudio Camilleri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X