stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Esenzioni fasulle dal ticket a Palermo scoperti 51 mila casi: dovranno restituire le somme
SANITA'

Esenzioni fasulle dal ticket a Palermo scoperti 51 mila casi: dovranno restituire le somme

di
La Asp ha inviato le prime 17 mila lettere e 1.573 persone hanno già pagato Si punta a recuperare 5 milioni per il solo 2012

PALERMO. Nel 2012, avevano dichiarato un reddito più basso di quello reale per ricevere l'esenzione ticket dall'Azienda sanitaria provinciale di Palermo, ma sono stati «pizzicati». Ora 51.124 «furbetti» tra il capoluogo e la provincia dovranno restituire ciò che non spettava loro.

E chi ha fatto la stessa cosa nel 2013 può cominciare a non dormire sonni tranquilli: le verifiche stanno procedendo senza sosta ed entro dicembre potrebbero arrivare le lettere dell'Asp per la restituzione dei soldi. Nel 2012, le persone beneficiarie dell'esenzione ticket per reddito erano state 418.841. Un numero consistente, che ha spinto l'Azienda a fare dei controlli.

Incrociando informazioni dell'Agenzia delle Entrate, ministero del Lavoro e Inps si è arrivati a scovare oltre 50mila soggetti che, in realtà, non avevano i requisiti giusti. Nella casse dell'Asp entreranno 5.169.631 euro. «Somma già destinata - dice Antonio Candela, direttore generale dell'Asp palermitana -. C'è un progetto per la riqualificazione dei consultori e dei centri di salute mentale di 84 comuni che ne hanno un gran bisogno. Questo è un punto di partenza, non certamente d'arrivo».

In questi giorni, coloro che non avrebbero potuto avere l'esenzione per reddito stanno ricevendo lettere da parte dell'Asp nelle quali viene quantificato l'ammontare delle somme da restituire e le modalità di pagamento. Già 17.730 gli «inviti» mandati e 1.573 le persone che hanno pagato (per un totale di 139.195,40 euro) con bonifico bancario e nelle casse ticket dell'Azienda sanitaria.

GUCCIARDI A TGS. L’assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, domani sarà ospite nel corso dell’edizione delle 13,50 del notiziario di Tgs per parlare della lotta a sprechi e irregolarità nella sanità e dei nuovi concorsi in Asp e ospedali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X