stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sanzioni e sequestri nei cantieri edili: il 50% lavora in nero
TERMINI IMERESE

Sanzioni e sequestri nei cantieri edili: il 50% lavora in nero

di
Due cantieri edili sono stati sequestrati e i militari hanno contestato sanzioni amministrative per 64.375 euro

PALERMO. I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro nel corso di controlli sui 6 cantieri edili in provincia di Palermo hanno scoperto 7 lavoratori in nero, sui 14 presenti. Le attività di tre società sono state sospese e sono state multate di 1950 euro e 4000 euro per ogni lavoratore non in regola trovato. Due cantieri edili sono stati sequestrati e i militari hanno contestato sanzioni amministrative per 64.375 euro.

Complessivamente le multe sono state di 104 mila euro e sono stati recuperati contributi e premi assistenziali per 10 mila euro. Tre cantieri sono stati controllati ad Alia e tre a Cefalù. Oltre ai lavoratori in nero in alcuni cantieri non venivano rispettate le norme di sicurezza. Ponteggi senza le basi in acciaio, o senza le tavole fermapiedi. In diversi cantieri non erano state eseguite le visite mediche previste dalla legge e l'assenza dei piani di sicurezza. I titolari dei cantieri sanzionati sono stati denunciati alla procura di Termini Imerese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X