stampa
Dimensione testo
IL CASO

Aeroporto di Boccadifalco senza servizio di guardiania

di
Da alcuni mesi era in corso una fitta corrispondenza tra i vertici Enac e il direttore della protezione civile Calogero Foti, ma non si erano risolti i contrasti

PALERMO. Da giovedì notte l’aeroporto di Boccadifalco è senza servizio di guardiania. L’Enac aveva spedito una nota con la quale contestava il mancato rispetto alla Protezione Civile regionale che aveva affidato lo scalo. Secondo quanto si legge nella nota firmata dal dirigente dell’Enac Palermo Eleonora Italia il dipartimento della protezione civile non avrebbe ottemperato al rispetto della convenzione: come lo sfalcio dell’erba o la manutenzione della struttura.

Da alcuni mesi era in corso una fitta corrispondenza tra i vertici Enac e il direttore della protezione civile Calogero Foti, ma non si erano risolti i contrasti. Il 30 aprile a mezzanotte l’ente regionale aveva lasciato la base rispettando la nota con la quale l’Enac aveva imposto lo sgombero dello scalo. Un guaio per il 118, la polizia e il servizio aeronavale della Guardia di Finanza. La protezione civile con il suo direttore replica che "sono state rispettate anche le virgole della convenzione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X