stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Di Vitale è il nuovo presidente del tribunale di Palermo, succede a Guarnotta
LA NOMINA

Di Vitale è il nuovo presidente del tribunale di Palermo, succede a Guarnotta

presidente, tribunale palermo, Salvatore Di Vitale, Palermo, Cronaca
Salvatore Di Vitale

ROMA. Il nuovo presidente del tribunale di Palermo è Salvatore Di Vitale, attualmente presidente di Sezione della Corte di Appello. Nominato all'unanimità dal plenum del Csm, succede a Leonardo Guarnotta.

In magistratura dal 1976, Di Vitale ha cominciato la carriera come pretore a Marsala. Da quasi 30 anni lavora a Palermo, dove è stato prima sostituto procuratore, poi consigliere della Corte di Appello e in seguito presidente di Sezione del Tribunale. Dal 2010 è presidente di Sezione della Corte di Appello.

"Soddisfazione" per la "sollecitudine" con cui il plenum del Csm ha provveduto tra ieri e oggi a nomine importanti per gli uffici giudiziari siciliani (oltre a Di Vitale sono stati nominati Gioacchino Natoli, presidente della Corte d'appello di Palermo, e Salvatore Scalia, Pg di Catania) è stata espressa dal vice presidente del Csm Giovanni Legnini. Legnini ha ringraziato i componenti della Commissione per gli incarichi direttivi oltre che per il lavoro svolto per la qualità delle scelte.

Ieri Gioacchino Natoli era stato nominato presidente della Corte d'appello di Palermo. Da giudice istruttore Natoli ha indagato sugli omicidi di Piersanti Mattarella e Pio La Torre; ha fatto parte del ristretto pool antimafia di Palermo assieme a Giovanni Falcone e pochi altri, raccogliendo le dichiarazioni dei primi pentiti di mafia; e diversi anni dopo è stato uno dei pm del procedimento a carico di Giulio Andreotti.

La sua nomina è stata decretata a maggioranza (19 voti) dal plenum del Csm, che ha preferito lui a Gianfranco Garofalo (6 sì), attualmente presidente di sezione alla Corte d'appello di Palermo. Attualmente presidente del tribunale di Marsala - che sotto la sua guida ha registrato un calo significativo delle pendenze - Natoli è in magistratura dal 1978. Ha cominciato la carriera come giudice al tribunale di Trapani e quindi a quello di Palermo, prima di passare alla procura del capoluogo siciliano , dove è rimasto sinchè, nel 1998, è stato eletto componente togato del Csm.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X