PALERMO-CATANIA

Viadotto, piano sanitario straordinario per le Madonie

PALERMO. La Regione, dopo la chiusura di un  tratto lungo l'autostrada A19, Palermo-Catania, all'altezza  degli svincoli di Scillato e Tremonzelli, ha deciso di dare il  via libera a un piano straordinario per la sanità nel  comprensorio delle Madonie. Il piano prevede, tra le altre cose,  di riattivare la funzione di Ortopedia e la guardia attiva di  Ostetricia, Ginecologia e Pediatria nell'ospedale di Petralia  Sottana; di potenziare le attività delle postazioni della Seus  118 a Caltavoturo, Bompietro e Scillato. Per il servizio di  elisoccorso potranno essere utilizzati i campi sportivi dei  comuni di Petralia Sottana, Alimena, Ganci, Geraci, Petralia  Soprana, Castellana e Caltavoturo, mentre per eventuali  trasferimenti secondari potranno essere utilizzati i nosocomi di  Enna e Caltanissetta.      L'ok al piano sanitario è arrivato questo pomeriggio durante  un vertice nel nosocomio di Petralia Sottana tra l'assessore  alla Salute Lucia Borsellino, i sindaci dei comuni madoniti, i  vertici dell'Asp di Palermo e della protezione civile.    «Si tratta di lavoro di squadra - dice l'assessore alla Salute  Lucia Borsellino - che ha trovato piena condivisione tra le  istituzioni in una situazione di emergenza occorsa il territorio  ha risposto con grande senso di responsabilità e  impegno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X