AL CERVELLO

Palermo, 4 giorni in attesa in barella

di
La replica: "La riorganizzazione del pronto soccorso è considerato obiettivo prioritario e strategico da parte dell'azienda"

PALERMO. Quattro giorni in attesa su una barella al pronto soccorso perché in reparto non ci sono posti. Accade all'ospedale Cervello di Palermo. A segnalare il caso a Ditelo a Rgs con un sms al 3358783600, è stato Vincenzo Conigliaro. "Ho accompagnato una familiare con una infiammazione intestinale e abbiamo trovato una situazione assurda" spiega Conigliaro. "Non c'erano posti e il paziente è rimasto quattro giorni su una barella. C'è chi aspetta anche di più. Ma non ha la forza di parlare e ribellarsi. E così i problemi restano e i pazienti continuano ad essere trattati in questo modo".

Dalla direzione dell'ospedale Villa Sofia-Cervello replicano: "C'è un processo di riorganizzazione dei due pronto soccorso, sia Cervello e Villa Sofia, con una progettazione già approvata dall’assessorato alla Salute e dall’Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, che il direttore generale Gervasio Venuti ha esposto lo scorso febbraio alla sesta commissione sanità nel corso dell'audizione alla presenza dell'assessore Lucia Borsellino. La riorganizzazione dei due pronto soccorso è considerata obiettivo prioritario e strategico da parte dell'azienda". Ma di più non aggiungono.

Quando il progetto per il pronto soccorso entrerà nella fase operativa sarà comunicato, fanno sapere dalla direzione. Intanto i pazienti dovranno continuare ad aspettare. Anche su una barella.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X