stampa
Dimensione testo
IL PROCESSO

Violazione dei domiciliari, prosciolto Ciancimino jr

PALERMO. Il gup di Palermo, Giuliano Castiglia, ha prosciolto Massimo Ciancimino per violazione della misura cautelare degli arresti domiciliari. La Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio perché per due volte nel 2013, a febbraio e a marzo, il figlio dell'ex sindaco di Palermo non era stato trovato a casa durante i controlli notturni della polizia. Il gup ha dato ragione agli avvocati di Ciancimino jr, Francesca Russo e Roberto D'Agostino, che sostenevano non fosse provato il dolo in quanto è possibile che l'imputato non abbia risposto al citofono perché dormiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X