stampa
Dimensione testo
OMICIDIO AL COMUNE

Cerda, il finanziere accecato dalla gelosia: "Ero certo della loro relazione"

di
Cicero confessa l'assassinio di La Tona. La moglie nega una relazione con l'impiegato comunale, ma i carabinieri hanno trovato un fitto scambio di sms tra i due

CERDA. Sospettava che la moglie lo tradisse. Anzi più passavano i giorni e più la gelosia aumentava. Calogero Cicero, finanziere in servizio a Termini Imerese, era certo che ci fosse del tenero tra sua moglie e Vincenzo La Tona, articolista dell'ufficio tecnico comunale di Cerda. La donna con la quale aveva avuto due figli negli ultimi tempi nascondeva il cellulare ed era spesso al telefono con un uomo.

Omicidio di Cerda, arrestato un finanziere - Le foto

Ieri mattina il finanziere è andato a trovarlo per chiarire. Per chiedere di non importunare sua moglie. La Tona, come hanno accertato i carabinieri della Compagnia di Termini Imerese, coordinati dal Pm Annadomenica Gallucci, è stato deriso. A questo punto il finanziere ha estratto la pistola e ha fatto fuoco. La moglie sentita dai carabinieri ha negato la relazione, ma nei cellulari dell'impiegato comunale è stata trovata un fitto scambio di sms tra La Tona e la donna. Solo nell'ultimo periodo i militari ne hanno contato 300. Per Cicero ieri a tarda sera sono scattate le manette con l'accusa di omicidio volontario.

Eseguita questa mattina, invece,  l'autopsia sul corpo di Vincenzo La Tona. 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X