stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Strade al buio a Palermo, notte fonda nella via Monte San Calogero
DAI LETTORI

Strade al buio a Palermo, notte fonda nella via Monte San Calogero

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute

BUCHE/67

Maurizio Castagnetta

da via Villa di Napoli

In via Villa di Napoli numero 15 c'è un marciapiede tutto dissestato (foto 2), non si può camminare quando c'è buio. È un problema: tante persone sono cadute, anche bambini, notate bene che si trova davanti alla portineria. Non sappiamo più a chi rivolgersi.

Nel caso di strade dissestate non inserite in programmazione, la Rap interviene secondo criteri di urgenza. Dall'inizio dell'anno al 31 di ottobre, sono stati eseguiti in totale circa 14 mila interventi, il 53 per cento dei quali su strada. In media, le squadre eliminano mille buche al mese. Tra gennaio e settembre negli uffici di Rap sono arrivate 182 richieste risarcitorie.

 

POTATURE/66

Marcello Susinno

da via Monte San Calogero

Impianto di illuminazione funzionante a metà e ciò che funziona è ricoperto dalle fronde degli alberi. Chi percorre la Via Monte San Calogero, zona monte, rischia di andarsi ad infrangere con quei rami degli alberi che arrivano quasi a terra (foto 1). Il rischio è concreto di sera anche perché le fronde che si trovano nella parte superiore degli stessi alberi hanno ricoperto i pochi punti ancora funzionanti determinando un contesto in cui la sicurezza dei cittadini è significativamente compromessa per aggressioni o scippi.

 

Antonio Esposito

da via Acireale

In zona Borgo Nuovo, in particolare in via Acireale ancora non ho visto potare tutti gli alberi.

Il Comune di Palermo ha un programma di interventi che viene aggiornato annualmente. Le potature, però, spesso subiscono dei rallentamenti a causa di operazioni «extra» e urgenti. Ad oggi, gli operai impiegati nel servizio di potature sono circa 50, suddivisi in 6 squadre. Purtroppo le attese risorse per la formazione di nuovo personale non sono arrivate con l’approvazione del bilancio comunale. La manovra ha destinato circa 700 mila euro alla cura del verde cittadino, ma la priorità restano i giardini. La gran parte delle somme stanziate servirà, infatti, per finanziare l'acquisto di piante, macchinari e arredi. Nel piano di riorganizzazione ideato dall'assessorato, il capitolo risorse umane resta perciò la nota dolente. Si parlerà di potature questa mattina a Ditelo a Rgs.

 

ISTRUZIONE/23

Sms firmato

da via La Masa

Alla scuola la Masa si è staccato un pezzo di cornicione dall'edificio e fortunatamente non è successo niente. L'impalcatura risale a 12 fa, poteva succedere una tragedia dentro il cortile dove entrano quasi tutti bambini per l'ingresso a scuola.

Un articolo sulla situazione dell'edilizia scolastica a pagina 26.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X