MAGISTRATURA

De Leo e Tartaglia alla direzione distrettuale antimafia di Palermo

La nomina segue il trasferimento di Laura Vaccaro alla Procura dei minori di Caltanissetta e la scadenza dalla direzione distrettuale antimafia di Sergio Barbiera e Francesco Del Bene

PALERMO. Gianluca De Leo e Roberto Tartaglia entrano da oggi a far parte della direzione distrettuale antimafia di Palermo. Il procuratore Leonardo Agueci ha pubblicato il decreto di designazione.

Il provvedimento è stato inviato anche al Consiglio Superiore della Magistratura. La nomina segue il trasferimento di Laura Vaccaro alla Procura dei minori di Caltanissetta e la scadenza dalla direzione distrettuale antimafia di Sergio Barbiera e Francesco Del Bene.

Tartaglia, 32 anni, napoletano, è tra i magistrati che indagano sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. A Palermo dal 2011, è stato assegnato originariamente al pool che indaga sui reati contro la pubblica amministrazione. Da due anni rappresenta la pubblica accusa al processo sul patto tra Cosa nostra e pezzi delle istituzioni e conduce le recenti indagini sulle commistioni tra settori deviati dei Servizi, massoneria e mafia che fanno da sfondo alla cosiddetta trattativa.

 De Leo, 37 anni, messinese, ha condotto indagini su malasanità e criminalità comune ed economica. Nell'ultimo anno anno ha coordinato importanti inchieste sui clan mafiosi della Noce e di Porta Nuova che hanno portato all'arresto di decine di boss ed estortori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X