stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Bimbo beve acquaragia, ricoverato in rianimazione
MISILMERI

Bimbo beve acquaragia, ricoverato in rianimazione

di

MISILMERI. Un bimbo di un anno si trova ricoverato all'ospedale dei Bambini di Palermo per avere bevuto dell'acquaragia trovata in uno scatolone. Il piccolo di Misilmeri stava giocando quando ha iniziato a piangere. La mamma ha compreso immediatamente quanto era successo e si è rivolta ai carabinieri. I militari d'urgenza hanno trasportato mamma e piccolo in ospedale. Il bimbo si trova ricoverato in rianimazione. Non sarebbe in pericolo di vita.

Nei giorni scorsi era arrivato l'allarme del Centro antiveleni del Niguarda Cà Grande di Milano che parlava dei rischi legati alla conservazione di materiale pericoloso in casa. Spiegava Franca Davanzo, direttrice del centro e del dipartimento di emergenza dell'ospedale : «Su 3.247 richieste di intervento per errori terapeutici e reazioni avverse il 78% riguardava la sbagliata somministrazione dei farmaci ai bambini» - afferma Franca Davanzo, Direttore Centro Antiveleni e dipartimento di emergenza dell'ospedale Niguarda Cà Granda di Milano -. «Nel 58,7% dei casi sono state confuse le dosi, nel 30,8% dei casi si è trattato di uno scambio di farmaci, nel 3,8% dei casi errori nella preparazione e nel 3% è stata errata la via di somministrazione. Nel 1,9% il farmaco era scaduto. Infine in 7 casi su 100 erano stati fatti più errori contemporaneamente».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X