stampa
Dimensione testo
NEL PALERMITANO

Accoltella e ferisce la madre a Santa Flavia: sfiorata una nuova tragedia familiare

di
Andrea Crivello, di 28 anni, ha aggredito Maria Giuseppa D'Amato, 46 anni, colpendola alla spalla e al braccio. L'uomo fermato dai carabinieri. La donna non rischia la vita

PALERMO. Sfiorata una nuova tragedia familiare ieri sera a Santa Flavia in provincia di Palermo. Andrea Crivello di 28 anni, ha accoltellato la madre Maria Giuseppa D'Amato 46 anni colpendola alla spalla e al braccio. L'aggressione è avvenuta in casa in via 11 Febbraio. Il giovane è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Bagheria per strada a Santa Flavia.

A lanciare l'allarme e a chiedere aiuto la stessa vittima e alcuni vicini che hanno sentito la donna urlare. Per fortuna i colpi inferti non hanno raggiunto organi vitali. La donna soccorsa dal personale del 118 è stata curata in ospedale e giudicata guaribile in 15 giorni. Il figlio è stato rinchiuso in carcere.

L'ultima tragedia familiare in Sicilia è avvenuta mercoledì a San Giovanni Gemini, nell'Agrigentino. Mirko Lena, 27 anni, ha ucciso Concetta Traina, 27 anni, e la mamma Angelina Reina, di 71, e poi si è suicidato. Il medico legale Giuseppe Ragazzi di Catania, incaricato dalla Procura di Agrigento, ha effettuato l'autopsia sulla salma di Concetta. Il sanitario avrebbe confermato che alla giovane laureata in filosofia è stata fracassata la base
cranica. Stando ai rilievi autoptici, Concetta Traina è stata strangolata a mani nude. La ragazza sarebbe stata anche picchiata selvaggiamente: il medico legale ha riscontrato lividi
su tutto il corpo.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X