stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il vecchio Palermo, i rimpianti di Foschi e le liti con Zamparini: "Volarono anche schiaffi"
L'INTERVISTA

Il vecchio Palermo, i rimpianti di Foschi e le liti con Zamparini: "Volarono anche schiaffi"

Quell'acquisto mancato di Chiellini è rimasto uno dei più grandi rimpianti ai tempi del vecchio Palermo Calcio. E poi le tante litigate, alcune anche a suon di sberle, con l'ex patron rosanero Maurizio Zamparini. Rino Foschi si racconta in un'intervista esclusiva rilasciata a Benedetto Giardina e pubblicata oggi sul Giornale di Sicilia.

L'ex direttore sportivo del Palermo apre il cassetto dei ricordi ed emerge un trascorso non proprio facile in casa rosanero. I rimpianti? «Chiellini, lo avrei portato a Palermo dopo la promozione in A. Una delle ultime partite di campionato la facemmo contro il Livorno e a fine gara mi raccomandai con lui, era contentissimo di venire qui. Alla fine la Juventus ce lo soffiò», racconta Foschi.

E poi il rapporto complicato con Maurizio Zamparini: «Ha sempre messo becco ovunque». La lite più grossa? «Quella per Papadopulo. Un amico a Milano mi disse che Zamparini lo ha già preso, io gli rispondo che avrei dovuto saperlo, essendo il ds. L'indomani vado a casa di Zamparini, arrivò lì e trovo Papadopulo. Neanche lo saluto, lo insultai e Zamparini mi tirò una sberla. Successe il finimondo e di fatto fui licenziato».

L'intervista completa sul Giornale di Sicilia. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X