stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, buono il debutto a Marsala: Lucera regala i primi tre punti
SERIE D

Palermo, buono il debutto a Marsala: Lucera regala i primi tre punti

di
1 settembre 2019, una data purtroppo storica per il Palermo: la prima partita in serie D e a sua volta la prima vittoria della nuova era Mirri-Di Piazza. I rosanero vincono alla prima, sbancato il campo di Marsala per 1-0 grazie al gol di Lucera segnato all’81’. Una vittoria che racchiude tutti i contorni della categoria: i siciliani hanno giocato benino nel primo tempo, hanno sofferto dopo avere sbagliato un rigore, hanno rischiato anche di subire un clamoroso svantaggio ma alla fine l’hanno spuntata approfittando di un’accelerazione di Lucera che a pochi minuti dalla fine mantenendo un pallone in campo che il Marsala invece reputava già uscito dal campo, ha battuto l’ottimo portiere avversario.
Il Palermo poteva metterla in discesa già nel primo tempo ma fallendo il rigore del possibile vantaggio con Ricciardo, ha poi dato la forza al Marsala di crederci e di iniziare a giocare su ogni pallone. Ma la vittoria di oggi è merito anche dei tanti tifosi rosanero che da questa mattina hanno invaso Marsala: al “Lombardo Angotta” i supporters rosanero erano in più di tremila, un record per la serie D, un dato che sicuramente deve far riflettere su tanti aspetti. Il Palermo vince la prima soffrendo,  qualità che deve conservare per tutto il campionato. La cronaca:
Il Palermo ha un impatto leggero con la realtà di serie D, il Marsala la mette su muscoli e grinta. Equilibrio nei primi minuti, anche se è la formazione di casa a rendersi pericolosa con il palermitano Monteleone che sugli sviluppi di un calcio d’angolo spara alto. Tanta confusione in mezzo al campo, il Palermo prova a sfoderare sprazzi di qualità ma non è facile anche perché il campo non è in condizioni ottimali. Rosanero che però quando attaccano fanno male, Langella al 18’ sbaglia a non tirare da ottima posizione, poi Lancini su angolo cicca il pallone. I minuti scorrono, il Palermo cerca di giocare palla a terra e si vede che è nettamente superiore al Marsala che invece prova a difendersi e a lanciare palloni in avanti alla ricerca delle punte. Al 34’ azione Felici scappa tutto solo, Montuori lo atterra ed è rigore. Ricciardo però si fa ipnotizzare  da Russo che si distende sulla sinistra e para il penalty. Al 44’ ci prova Martinelli con un bel rasoterra dalla distanza, palla di pochissimo a lato.
Ripresa, Ficarrotta scappa tutto solo e tira in porta, Pelagotti resta fermo e riesce ad intuire. Palle lunghe, contrasti e gioco continuamente spezzettato: la serie D è una categoria che lascia poco spazio alla qualità. I rosanero non riescono a imporre il proprio gioco anche perché il Marsala pressa molto a centrocampo. Martin non riesce a creare gioco per le punte così Pergolizzi capisce che la squadra è in sofferenza e mette dentro Lucera al posto di Kraja. Al 67’ pericolo il Marsala con Ficarrotta che da buona posizione si gira e tira in porta, palla alta di pochissimo. All’80 gran palla per Ricciardo che di testa la piazza all’angolino ma Russo gli dice ancora una volta no. Il Palermo però la sblocca all’81, dormita difensiva del Marsala, Lucera ne approfitta , mantiene il pallone in campo e batte Russo per il gol del vantaggio, proteste della squadra locale perché convinta che la palla fosse uscita, infatti il raccattapalle aveva prontamente lanciato un altro pallone nel rettangolo di gioco. Dentro Santana al posto di Ricciardo nei minuti finali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X