stampa
Dimensione testo
SERIE B

Il Palermo "inglese" tra poche certezze e tanti dubbi, Zamparini: "Non c'è nessun problema"

di

Caos e confusione. Se il Palermo in campo vince e convince, sul futuro societario regna ancora un grosso punto interrogativo. Oggi pomeriggio è arrivata anche la conferma sull’atto notarile dell’acquisizione del Palermo calcio che è stato firmato non da Global Futures Sports bensì dalla società parallela Sport Capital Group Investment: a confermare le indiscrezioni delle ultime ore è stato Emanuele Facile. Insomma tra mezze conferme e smentite non si ancora chi guiderà il timone della nave rosanero.

Confusione su tutto, anche sul ruolo di Maurizio Zamparini che nel giorno della conferenza stampa era stato “eletto” come consulente esterno e che invece dopo il comunicato stampa diramato ieri dal gruppo britannico non potrà più interagire nelle operazioni della nuova società anglosassone.

Tante domande, tanti dubbi, tanti interrogativi, ma Maurizio Zamparini, però, contattato da gds.it prova a spazzare ogni polemica: “Non posso più parlare dell’operazione e delle strategie societarie, c’è scritto nel contratto. Posso solo parlare di calcio giocato, quindi chiedetemi giudizi sulla squadra o sull’allenatore ma non posso parlare di altro. Posso però dire che questa cessione è tutta reale, non c’è nessun problema, va tutto bene, potete restare tranquilli”. Zamparini quindi esce di scena, lascia il palco agli inglesi e sottolinea che tutto procede bene, ma i dubbi restano, anche perché ci sono tante incongruenze che al momento lasciano perplessi addetti ai lavori e ambiente. Nei prossimi giorni altre puntate di una telenovela che ormai sembra avere assunto i contorni di un giallo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X