stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, la difesa è la vera emergenza: già incassate 35 reti
IL WEB NEL PALLONE

Palermo, la difesa è la vera emergenza: già incassate 35 reti

di

PALERMO. Segnare di più, ok, ma al momento il Palermo deve pensare soprattutto a non prenderle. Del resto, blindare la propria porta deve essere il primo comandamento di una squadra che come unico obiettivo ha quello di salvarsi. Un proposito che, però, il Palermo non è riuscito quasi mai a rispettare. I numeri sono impietosi al momento e dicono che quella rosanero, con 35 gol subiti, è ad oggi la seconda peggior difesa del campionato, dietro solo al Cagliari.

Un dato negativo che di sicuro è stato influenzato anche dalle circostanze avverse, leggi il capitolo degli infortuni che hanno colpito due elementi che dovevano rappresentare i pilastri della retroguardia rosa e cioè Rajkovic e Gonzalez. Se ai freddi numeri e agli infortuni si aggiungono le parole del presidente Zamparini che dopo la vittoria di Genova ha parlato di «difesa improponibile», allora il quadro è completo.

Ecco, dunque, che questa settimana il Giornale di Sicilia con l’iniziativa «Il web nel pallone» vuole chiedere ai suoi lettori-tifosi se anche loro ritengono che la priorità nella prossima finestra di mercato ormai alle porte sia quella di intervenire con innesti in difesa o se, invece, le emergenze del Palermo riguardano altri reparti. Per esprimere il proprio parere e pubblicare i commenti ci sono i canali multimediali del giornale: il sito internet www.gds.it e la pagina ufficiale Facebook. Una pagina con le analisi e, per chi volesse, con le foto dei tifosi, sarà pubblicata sul giornale di domani.

È vero, c’è sicuramente bisogno di rinforzare questa squadra in tutti i settori del campo durante il calciomercato di gennaio e questo concetto è stato più volte sottolineato. Ma al momento sembra che, se si deve partire da un reparto, la prima necessità sia la difesa. Anche perché sembra che a sostenere questo bisogno che sa quasi di imperativo sia lo stesso Eugenio Corini.

L’allenatore, infatti, ha già mostrato una lista della spesa alla società, alla quale ha anche chiesto di arrivare a Empoli per la delicatissima sfida salvezza con un difensore in più nel motore. Sembra difficile che Zamparini possa già accontentarlo per il 7 gennaio. Si spera, però, che i rinforzi rispettino quanto più possibile i profili dettati dall’allenatore rosanero. Corini ha messo in cima alla lista Andreolli, quest’anno completamente chiuso all’Inter e che ha fatto registrare una sola presenza in Europa League. Corini conosce bene il difensore per averlo avuto al Chievo e sa cosa può dargli. Il secondo nome è quello di Wague. Poco chilometraggio (sei presenze) fin qui con l’Udinese anche se per il maliano ci sarebbe poi il problema della partecipazione alla Coppa d’Africa. Si tratta di giocatori poco utilizzati ma che, quantomeno, conoscono il campionato.

In mezzo a loro altri nomi che sarebbero stati proposti ai rosanero come quello di Filipovic, difensore dell’Inter Zapresic, club col quale ormai da tempo il Palermo ha creato un filo diretto. L’ennesima scommessa, insomma, ma non è quello che adesso serve a un Palermo con l’acqua alla gola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X