stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Faggiano se ne va e gennaio si avvicina: ma adesso chi li prende i rinforzi?
IL WEB NEL PALLONE

Faggiano se ne va e gennaio si avvicina: ma adesso chi li prende i rinforzi?

di

PALERMO. L'esonero di De Zerbi, col conseguente arrivo di Corini sulla panchina del Palermo, è stato solo il primo passo della nuova rivoluzione in casa rosanero.

Dice addio anche il direttore sportivo Daniele Faggiano (si aspetta solo l'ufficialità), ingaggiato la scorsa estate dal presidente Zamparini per prendere il posto di Rino Foschi. Un problema in più per Corini che non avrà in città una figura di riferimento, ma soprattutto una preoccupazione in più in vista del mercato di gennaio.

Sono tanti i punti di domanda proprio in vista del mercato di riparazione e con l'addio dell'ex ds del Trapani gli interrogativi aumentano. A questo punto è probabile che a prendere le redini della situazione sarà la cerchia di consiglieri slavi, guidati in testa da Davor Curkovic.

Già, consiglieri e consulenti, ovvero tutti gli uomini del presidente Zamparini che negli ultimi anni hanno fatto discutere. E proprio su questo tema il Giornale di Sicilia vuole chiedere un parere ai propri lettori tifosi attraverso l'iniziativa «Il web nel pallone», stimolando il dibattito sui canali multimediali del quotidiano: il sito internet www.gds.it e la pagina ufficiale Facebook.

In questa puntata chiediamo ai lettori se sia un fattore positivo affidarsi a una pletora di consiglieri per decidere le strategie della società e quelle di mercato e soprattutto che trattative si aspettano a gennaio. I commenti e, per chi vuole, le foto dei lettori saranno pubblicati in una pagina del giornale di domani.

Sì, perché lo stesso Zamparini ha più volte annunciato l'arrivo di rinforzi. Ma la vera domanda è, a maggior ragione dopo l'addio di Faggiano, che rinforzi saranno? E soprattutto chi li sceglierà? Si è sempre arrivati alla conclusione che per provare a salvare questa squadra dalla retrocessione, tra un mese servirebbero calciatori italiani ed esperti o quantomeno stranieri con un'esperienza importante maturata nel nostro campionato.

Se le trattative verranno mandate avanti da Curkovic c'è, invece, il rischio di nuove scommesse dall'Est, ovvero tutto quello che non serve al Palermo in questo momento, considerando che fino ad oggi i vari giocatori portati in Sicilia (vedi Sallai, Balogh e compagnia bella) hanno deluso.

A meno che il presidente non prenda in mano la situazione, andando a cercare di persona qualche profilo più utile alla causa e, possibilmente, accontentando Corini.

Proprio venire incontro alle richieste del tecnico era la missione che voleva portare avanti in prima persona Faggiano. Quello estivo non è stato un mercato che di fatto portava la sua firma e il giovane ds non vedeva l'ora che arrivasse gennaio per mettersi in mostra e fare vedere il suo valore, mettendosi all'opera come era riuscito a fare a Trapani.

Zamparini non ha dato a Faggiano tempo e modo. Proprio su questo aspetto sembrano essere nate le incomprensioni tra presidente e direttore sportivo, quando quest'ultimo ha capito che anche a gennaio molto probabilmente non avrebbe avuto alcuna autonomia di manovra.

Cosa aspettarsi allora? Un nuovo ds o Zamparini che riprende in mano tutta la situazione, insieme al suo cerchio magico? Difficile dirlo, i lettori intanto possono dire la loro... 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X