stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, De Zerbi si presenta: "Costruirò una squadra coraggiosa" - Video
IL NUOVO ALLENATORE

Palermo, De Zerbi si presenta: "Costruirò una squadra coraggiosa" - Video

di

PALERMO. Ringrazia il Foggia e Zamparini per avergli concesso questa ghiotta chance che ha con il Palermo. Roberto De Zerbi vuole immediatamente partire dando però uno sguardo al suo passato, quel Foggia che stava per portare in serie B.

“Sono contento di questa importante opportunità. La mia soddisfazione la voglio condividere con i giocatori del Foggia che ho allenato per due anni. Grazie a loro sono riuscito a farmi apprezzare dal Palermo – dice De Zerbi nel corso della sua presentazione - devo ringraziare tutta la gente di Foggia, mi hanno dato tanto. Apro questa nuova avventura con entusiasmo e con la convinzione di poter far bene. So di avere il coraggio e le idee per essere sempre me stesso. Con la mia idea e la mia personalità cercherò di sfruttare questa occasione”.

De Zerbi spende parole d’elogio per Maurizio Zamparini: “Ho conosciuto Zamparini, è lui l’artefice principale della scelta. Ad oggi con me si è comportato benissimo. Abbiamo parlato di calcio, è stato importante avere un dialogo con lui visto che in passato ho rinunciato ad altre offerte. Se sono venuto qua è perché la squadra che ho può permettermi di fare quello che credo. Spero di trasferire le mie idee ai giocatori il prima possibile. Non posso dire altro su Zamparini, non mi faccio influenzare dai giudizi visto che lo conosco poco”.

Il 4-3-3 ma anche un’idea di gioco già scolpita in mente per Roberto De Zerbi: “Il mio non è un calcio offensivo. Sicuramente voglio portare avanti un’idea su cui non scenderò a compromessi. So che stravolgere tutto inizialmente è pericoloso, non voglio farlo, ma se sto qua è perché voglio portare avanti quello che è stato il motivo per il quale ho avuto richieste importanti. Sul gioco non scenderò a compromessi, so che servirà l’equilibrio giusto e voglio che i giocatori si divertano durante l’incontro. Siamo in una categoria difficile, bisogna rispettare sempre l’avversario, ma la mentalità non dipende dalla differenza di valori”.

De Zerbi per la sua “prima” in serie A non siederà in panchina per squalifica, la testa è già al match contro il Napoli: “Non ho tempo per emozionarmi visto il poco tempo. Il Napoli è una formazione con cui ho vinto tanto. La squalifica è stata ingiusta, comprometterà un fatto storico della mia vita. Devo solo concentrarmi per preparare la partita nel migliore dei modi, affronteremo una delle squadre più organizzate in Serie A. Faccio fatica a parlare dell’immediato, la partita col Napoli la sto preparando a pezzi senza scombussolare i piani. In linea generale voglio una squadra con una chiara personalità. Sicuramente con squadre più attrezzate di noi ci si deve difendere, anche se la mentalità è un’altra cosa. Voglio una squadra coraggiosa”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X