stampa
Dimensione testo
CALCIO

Corsa salvezza in 180 minuti da brividi, il Palermo c'è: ecco le combinazioni

di
Nel prossimo turno i rosanero saranno ospiti della Fiorentina
campionato, classifica, Palermo Sampdoria, salvezza, Palermo, Calcio
Alberto Gilardino

PALERMO. Il Palermo adesso ce la può fare. Con il Ballardini bis la squadra rosanero ha ottenuto sette punti nelle ultime tre partite, un ottimo bottino, un ruolino che ha permesso ai rosanero di agganciare il Carpi. In virtù della differenza reti, il Palermo sarebbe ancora retrocesso, ma ci sono ancora due gare da giocare e tutto è davvero possibile.

Si ritrova in acque agitate anche l’Udinese che poteva chiudere i giochi sabato scorso in casa contro il Torino ma che invece ha preferito complicarsi la vita e non essere ancora salva. I friulani hanno tre punti in più di Palermo e Carpi, ma vivono un momento delicato e forse a 38 punti pensavano di essere virtualmente salvi, invece non è così e l’aspetto psicologico potrebbe essere un fattore determinante.

Prossima giornata decisiva: il Palermo giocherà al Franchi contro la Fiorentina mentre il Carpi in casa attende la Lazio; Udinese che invece sarà di scena a Bergamo contro l’Atalanta. I rosanero non devono perdere e sperare che faccia altrettanto la Lazio contro il Carpi, i biancocelesti però non hanno del tutto esaurito le motivazioni e la vittoria di ieri sera contro l'Inter ha riacceso una flebile speranza di Europa League, seppur il Sassuolo (al momento sesto e in Europa se la Juventus vincerà la coppa Italia) sia distante quattro punti. Non avrà vita facile l’Udinese contro l’Atalanta, questo è un campionato molto equilibrato e i nerazzurri vorranno chiudere in bellezza il campionato casalingo.

La combinazione che potrebbe aprire le porte del paradiso al Palermo sarebbe però questa: vittoria a Firenze, sconfitta del Carpi e sconfitta dell’Udinese a Bergamo. All’ultima i rosanero potrebbero anche permettersi un pari con il Verona e sarebbero salvi. Ma attenzione perché se il Carpi dovesse battere la Lazio e il Palermo perdere a Firenze, e in caso di non sconfitta dell’Udinese a Bergamo, la retrocessione per la squadra di Ballardini sarebbe già matematica. Ma potrebbe anche succedere che all'ultima giornata il Palermo sia padrone del suo destino. Se la classifica attuale si mantenesse anche dopo la penultima giornata, infatti, al Palermo basterebbe battere il Verona in casa e si salverebbe, qualunque fosse il risultato di Udinese-Carpi, vantando nei friulani il vantaggio degli scontri diretti.

Tutto potrebbe comunque essere rinviato all’ultima giornata che si giocherà interamente alle 20,45 del 15 maggio: il Palermo affronterà appunto il Verona in casa, mentre Udinese e Carpi se la giocheranno al Friuli. 180 minuti per riscrivere il finale di un campionato che sembrava già storia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X