stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo-Sampdoria solo per gli abbonati, la sentenza del Tar slitta a questa mattina
STADIO BARBERA

Palermo-Sampdoria solo per gli abbonati, la sentenza del Tar slitta a questa mattina

di
l club di viale del Fante spera nel ribaltamento della decisione e consentire quindi la vendita dei tagliandi per una partita fondamentale in termini di salvezza

PALERMO. I tifosi del Palermo che vorranno acquistare un tagliando per la partita Palermo-Sampdoria dovranno ancora attendere. Dopo la decisione della Prefettura di consentire l’accesso al Barbera ai soli abbonati e il successivo ricorso al Tar del club rosanero, era prevista per ieri la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale, ma come si legge sul sito ufficiale del Palermo Calcio, il giudizio del Tar arriverà questa mattina.

Il club di viale del Fante spera nel ribaltamento della decisione e consentire quindi la vendita dei tagliandi per una partita fondamentale in termini di salvezza per la compagine rosanero.

Sarà, intanto, Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo a dirigere la sfida di domenica fra Palermo e Sampdoria. L'arbitro lombardo sarà coadiuvato dagli assistenti Andrea Padovan di Conegliano e Riccardo Di Fiore di Aosta. Quarto ufficiale Elenito Giovanni Di Liberatore di Teramo, arbitri addizionali Antonio Damato di Barletta e Juan Luca Sacchi di Macerata.

Intanto chiede di rivedere l'ordinanza anche Federconsumatori, che per voce del suo presidente Lillo Vizzini ha espresso la propria opinione sulla decisione del prefetto di consentire l'accesso allo stadio ai soli abbonati per Palermo-Sampdoria.. "La decisione di far assistere alla partita di domenica solo gli abbonati e i tifosi della Sampdoria dotati di tessera del tifoso ci trova solidali con quei tanti cittadini e tifosi palermitani che, pur dotati di tessera del tifoso, non potranno sostenere la loro squadra".

"Il provvedimento penalizza l'intera cittadinanza, rea di avere in sé frange di estremisti - prosegue - che con il calcio e lo sport in generale nulla hanno a che fare. Proprio per questi motivi abbiamo scritto al prefetto per chiedere una revisione dell'ordinanza, in una ottica meno penalizzante per i tanti tifosi che pacificamente amano recarsi allo stadio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X