stampa
Dimensione testo
SERIE A

Novellino: "Ho entusiasmo, non chiedo garanzie. Spero di restare l'unico a non essere esonerato"

PALERMO. "Ho questa possibilità, speriamo di fare belle cose. Non mi sembra corretto dire ora cosa mi ha detto il Palermo. Serve molto entusiasmo, io ce l'ho. Spero di restare l'unico a non essere esonerato, l'importante è lavorare. Non ho chiesto garanzie".

Lo ha detto Walter Novellino, chiamato a sostituire Beppe Iachini sulla panchina del Palermo, atterrato in città. "La mia voglia è tanta, i tifosi sono bravi e speriamo di dargli tante soddisfazioni - ha proseguito - Il Napoli? Un bellissimo passato, speriamo di far bene".

Walter Novellino, 63 anni, è il nuovo allenatore del Palermo. Arriva con un contratto fino a giugno, più una opzione per la prossima stagione. L'ennesimo ribaltone sulla panchina rosanero, di certo la più "bollente" della Serie A, è giunto dopo un incontro tra il tecnico ed il presidente Maurizio Zamparini.

Novellino - che prendere il posto del dimissionario Iachini - è una vecchia conoscenza del presidente, dai tempi del Venezia, fra il 1997 ed il 1999. Stavolta il "mangiallenatori" non ha esonerato nessuno, ma se Beppe Iachini è andato via a spingerlo sono state comunque le recenti dichiarazioni di Zamparini ed i contrasti sul modulo e sulla formazione, che il patron ha ripetutamente cercato di "suggerirgli".

A Zamparini non è andata giù la scelta di Iachini di lasciare a casa Aleksandar Trajkovski nella trasferta a Milano contro l'Inter e più in generale, secondo il presidente, non era più adeguato il solito 3-5-2 proposto dal tecnico marchigiano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X