stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Arriva il Torino, pochi cambi per il debutto di Bosi: la squadra è sulla strada giusta
SERIE A

Arriva il Torino, pochi cambi per il debutto di Bosi: la squadra è sulla strada giusta

di
Bosi non varierà assetto tattico e uomini: “Sarei stupido a pensare di stravolgere in due giorni l’identità di una squadra che ultimamente ha ottenuto buoni risultati"
Calcio, palermo-torino, SERIE A, Giovanni Bosi, Palermo, Calcio
Giovanni Bosi

PALERMO. Sarà un Palermo inedito, soprattutto in panchina. Bosi e Tedesco, due personaggi diversi che ma domani contro il Torino avranno un intento comune: fare punti. Gara difficile, delicata, contro i granata i rosanero non possono davvero fallire.

Oggi vigilia di gara e conferenza di Bosi: “La cosa principale è la partita di domani. C’è stata un’emergenza dettata dalla partenza del mister, qui mi sono trovato nel migliore dei modi col settore giovanile e mi è sembrato normale rendermi utile. Quel che conta è esclusivamente la partita, che arriva in un momento importante. Sarei molto presuntuoso se potessi pensare di dare qualcosa in due giorni, posso solo promettere voglia ed entusiasmo. Questo è quel che cercherò di trasmettere, così come un po’ di tranquillità”.

Bosi vuole un Palermo concreto: “Va dato atto a questi ragazzi di essere sulla strada giusta. Non è semplice dopo tutti questi cambiamenti. Dobbiamo dar battaglia per avere un futuro roseo. Mentirei se dicessi di essere emozionato. Sono concentrato perché la Serie A non è la Primavera. Dobbiamo lavorare sulla parte mentale per dare un po’ di tranquillità, la squadra sta bene dal punto di vista fisico. Ho cercato di far le cose nel miglior modo possibile, non diversamente da come faccio in Primavera”.

Pochi cambi in formazione, Bosi non varierà assetto tattico e uomini: “Sarei stupido a pensare di stravolgere in due giorni l’identità di una squadra che ultimamente ha ottenuto buoni risultati. Il mio approdo è stato improvviso, ci siamo preparati semplicemente per la partita che è l’unico obiettivo. Poi il resto si vedrà con calma. Questo è il momento meno indicato per le chiacchiere, bisogna lavorare perché questa partita può cambiare in meglio il nostro finale di stagione. Bisogna cercare di arrivare a domani nel miglior modo possibile. Le qualità dei giocatori le conosciamo, dobbiamo solo approcciare bene la partita. D’altronde abbiamo una buona base, un gruppo sano”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X