stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, vittoria all'ultimo respiro: segna El Kaoutari, buona la prima
SERIE A

Palermo, vittoria all'ultimo respiro: segna El Kaoutari, buona la prima

di
Battuto il Genoa 1-0 con un gol al 91'. Brutto primo tempo, i rosa emergono nella ripresa

PALERMO. Forse questa partita non la doveva nemmeno giocare, una “fuga” estiva stava già compromettendo la sua esperienza a Palermo, invece il calcio è davvero ricco di storie, a volte anche emozionanti, e così nella calda serata del Barbera, il match contro il Genoa viene deciso al 91’ da uno dei nuovi acquisti in campo, ovvero il difensore marocchino El Kaoutari. Il difensore, prelevato dal Montpellier, si trova tutto solo in area genoana dopo una partita a rifilare spintoni, e questa volta piazza il colpo sotto la traversa, dopo una mischia in area. Un gol che fa letteralmente impazzire il Barbera, un gol che regala tre punti già importanti ad un Palermo che è incompleto, ma che stasera ha dimostrato di avere tanto cuore e di avere un Vazquez sopra le righe.

E dire che il match per i rosa era iniziato piuttosto male, con il Genoa padrone del campo e vicinissimo al vantaggio con Pandev. Ma Iachini si dimostra sempre più grande allenatore, e allora fuori Chochev e dentro Trajkovski, una mossa che cambia i rosanero. Nella ripresa gioca solo il Palermo, e alla fine dopo avere attaccato e dopo essersi difeso bene alle ripartenze del Genoa, colpisce con El Kaoutari. Bene così.

La cronaca: Palermo incompleto, Iachini deve fare di necessità virtù e in avanti si affida alla coppia Vazquez-Quaison. Nel Genoa il pericolo numero uno si chiama Goran Pandev. Il Genoa si fa vivo subito con una conclusione di Costa, Sorrentino blocca. Al 7’ ancora Genoa, Pandev tutto solo però si fa ipnotizzare da Sorrentino che devia in angolo. Gran parata. Il Genoa però gioca meglio e nelle ripartenze prova ancora a fare male, sempre Pandev e sempre Sorrentino, un duello che vince ancora il portiere. I rosa rispondono con il solito Rigoni, stessa dinamica del gol fatto all’Avellino, ma questa volta la traversa arresta la gioia del centrocampista. La formazione di Iachini soffre tanto, gioca meglio il Genoa che fa girare palla e cerca di servire spesso Pandev. Iachini capisce che la sua squadra non è al meglio e allora mette dentro Trajkvoski al posto di uno spento Chochev. Primo tempo sottotono per i rosa, Genoa più organizzato.

Ripresa, il Palermo ci prova subito con un colpo di testa di Vazquez, Lamanna blocca senza problemi. I rosa sono più pimpanti, si affidano all’estro del “Mudo” e cercano di lavorare più la palla, Genoa che però quando riparte rischia sempre di fare male. La partita comunque è godibile, le due squadre se la giocano a viso aperto. Al 67’ si sente e come l’assenza di una punta, Rispoli la mette in mezzo per Vazquez che di testa non può che appoggiare a Lamanna. Iachini metto dentro anche Hiljemark al posto di un buon Rigoni. 75’ clamorosa occasione per il Palermo, Vazquez dalla distanza e palla che sbatte sulla traversa, continua la maledizione dei legni. Il tempo scorre, Palermo e Genoa non mollano. Ma al 90’ inoltrato, quando meno te lo aspetti e il segno X sembra ormai in archivio, El Kaoutari risolve una mischia in area con una stoccata sotto la traversa, 1-0, il Barbera esplode di gioia. Finisce così, il Palermo brinda già alla sua prima vittoria in campionato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X