stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Palermo, primo esame d'estate: Iachini vuol provare la tenuta sui 90'
RITIRO

Palermo, primo esame d'estate: Iachini vuol provare la tenuta sui 90'

di
Oggi alle 17 amichevole contro l'Hapoel Haifa, squadra della serie A israeliana. Si lavora sul modulo ad albero di Natale

PONTE DI LEGNO. Nel silenzio assordante della Val Camonica si sentono solo le urla di Iachini. Cappellino in testa e fischietto in bocca, l'allenatore martellai giocatori con sedute intensive ed esercizi sul possesso palla alternati a lavori basati sulla forza.

Pioggia o sole c'è sempre lui in campo a dettare ordini e a dare consigli. La filosofia che anima la preparazione dei rosa nero è semplice: applicazione, sudore e intensità. Da tutti pretende il massimo e quando qualcuno si distrae, lui si ferma, sgrida il malcapitato e riparte daccapo. Allenamenti intensivi, mai ripetitivi o noiosi.
L'obiettivo è tenere alta la concentrazione aumentando la competizione in ogni sfida anche in quelle a campo ridotto. Iachini non ammette cali di concentrazione, anche perché il Palermo da giorni lavora su una nuova identità: il 4-3-2-1 al posto del collaudato 3-5-2, non che la difesa a 3 sia stata messa in soffitta ma il nuovo vestito tattico è il punto di partenza per una nuova idea di gioco.

Tanti esercizi con il pallone, recuperi e sedute di gioco in campo ridotto, divisi per reparti: difensori contro centrocampisti, attaccanti contro registi ed esterni. È questa la rivoluzione portata da Iachini: tanta tattica ma anche molti lavori atletici.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X