stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Palermo ha il sì di Tonelli e non molla Calleri, Viviano alla Sampdoria
CALCIO

Il Palermo ha il sì di Tonelli e non molla Calleri, Viviano alla Sampdoria

di

PALERMO. Il Palermo ha il sì di Tonelli, ma l'Empoli non molla. È l'esito dell' incontro che c'è stato ieri a Milano tra i direttori sportivi delle due società, Gerolin e Carli. Davanti a un caffè il tema della discussione è stato il trasferimento in rosanero del difensore centrale, che già da qualche giorno ha l'accordo con il Palermo sulla base di circa 600 mila euro a stagione. Ma i toscani continuano a non retrocedere di un millimetro sulla richiesta iniziale di sei milioni di euro per liberare Tonelli. Il Palermo, forte della volontà del giocatore e del fatto che l' Empoli rischia di perdere nei prossimi mesi Tonelli a zero dato che non vuole rinnovare il contratto in scadenza, continua a offrire una cifra che oscilla tra i 3 e i 4 milioni. Il direttore sportivo rosanero, Gerolin, e il collega dell' Empoli, Carli, in questi giorni resteranno a Milano e continueranno a incontrarsi per trovare una soluzione definitiva per la trattiva. Nel frattempo, il Palermo continua a guardarsi attorno e tiene sempre sotto controllo la situazione di Caldirola del Werder Brema, mentre non sono escluse al momento anche soluzioni straniere, come filtra dagli uffici di viale del Fante.
Non solo summit su Tonelli. Il Palermo ha incontrato anche il presidente del Boca Juniors, Daniel Angelici per trattare di persona Jonathan Calleri. Angelici, fresco del sì ufficiale di Tevez per 5 milioni di euro più il prestito di Vadalà, continua il braccio di ferro col Palermo sulla cessione dell' attaccante.
A questo punto non è escluso che la trattativa possa continuare anche dopo il ritorno del presidente degli Xeinexes in Argentina. Perché da un lato continua a sparare alto per l' attaccante in uscita dal Boca, ma dall' altro non chiude definitivamente la porta al Palermo, che ha proposto un' offerta più bassa. La richiesta ufficiale del Boca continua a essere quella di 12 milioni (con la sensazione che si possa accontentare per circa 8-9), mentre Zamparini non sembra volersi muovere dai 7 milioni, bonus compresi. Il Palermo, comunque, non ha intenzione di mollare che tratta da mesi ed è pronto a continuare la trattativa a colpi di mail e fax una volta che Angelici sarà tornato in Argentina. Il Palermo non ha fretta, consapevole anche del fatto che ad oggi punterebbe tutto su Andrea Belotti.
A livello di affari, la trattativa più importante nella giornata di ieri riguarda l' accordo trovato tra il Palermo e la Sampdoria per il riscatto di Emiliano Viviano. Dopo la frattura di inizio settimana, lo strappo è stato ricucito direttamente dai due presidenti e il portiere, che realizza così il suo desiderio, si trasferisce a titolo definitivo in blucerchiato. La stretta di mano è avvenuta ieri durante un pranzo tra Maurizio Zamparini e Massimo Ferrero e quest' ultimo verserà nelle casse rosanero 2 milioni e mezzo di euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X