stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Le strisce pedonali? Finiscono contro un muro
VOCI DALLA CITTA'

Le strisce pedonali? Finiscono contro un muro

Pubblichiamo gli sms e le e-mail inviati a Ditelo a Rgs (in onda da martedì a sabato su Tgs e Rgs, vedi la pagina dei programmi TV) e alla pagina del Giornale di Sicilia su Facebook. Il numero accanto ai titoli indica le segnalazioni pervenute

Traffico
Comitato civico Quartiere Pagliarelli
da via Altofonte

Dopo numerose richieste alla IV circoscrizione, un bel mattino ci ritroviamo con strisce pedonali che danno su muri e anfratti senza passaggi per i pedoni. Iniziamo a pensare che sia uno scherzo e abbiamo chiesto spiegazioni al Comune. Accade a Palermo, in via Altofonte 95/f. Identica situazione in via Altofonte 89. Effettivamente non ci avremmo mai pensato! Per favore, date un premio di produzione all'Ufficio Tecnico Comunale responsabile della progettazione. Sms firmato da corso Calatafimi Da qualche settimana, il semaforo tra corso Calatafimi e incrocio via Giuseppe Pollaci, non rispetta più l'alternanza di precedenza. Ho chiamato i vigili segnalando il problema, ma gli stessi mi hanno confermato che si tratta di un’ordinanza comunale. Visto l'alto tasso di traffico è alto il rischio di incidenti. Ma chi è che decide?

(Compreso quello di corso Calatafimi sono 180 i semafori che scandiscono i flussi veicolari in città. Per la maggior parte attivi 24 ore su 24, con programmi di manutenzione da parte di Amg, l’azienda del gas. Il sistema semaforico della città è costituito da un insieme di impianti di varia tipologia: ossia a ciclo fisso, alternato, lampeggiante, pedonale a prenotazione. A decidere dove piazzare cosa è l’ufficio Traffico).

Buche e marciapiedi

Sms firmato

da via Domenico Russo

Da tempo in via Domenico Russo conviviamo con sporcizia, marciapiedi distrutti e pericolosi e presenza di cani randagi giorno e notte. (La via Domenico Russo, purtroppo, è soltanto una delle tante strade pericolose segnalate in città. Strade dissestate e marciapiedi rotti sono oggi sempre più oggetto di denunce al COmune per risarcimento danni.

Servizi

Rosario Di Paola

da via Domenico Russo

Ho notato che in via Domenico Russo i tombini sono tutti otturati. Io penso che fra poco cambierà il tempo e quindi... pioggia. Siamo preparati?

(Il piano straordinario di pulizia delle caditoie, predisposto da Amap è partito lo scorso 15 settembre in ritardo e tra le polemiche per garantire l'aggiornamento professionale dei 165 operai ex Rap passati ad Amap. Solo 40 operai sono al momento al lavoro. Sono 3000, al momento, le caditoie ripulite dalle squadre dell'Amap su un totale di 50 mila. Ad ogni modo, i lavori continueranno nelle prossime settimane).

Animali

Teresa D’Alcamo

Sono venuta a conoscenza che presto i cani del mattatoio saranno trasferiti in altra struttura, sempre a spese dei cittadini, perché il Comune si è accorto che la fognatura scarica nel fiume Oreto. Considerato che dentro il mattatoio ci sono degli uffici, mi chiedo se anche gli impiegati subiranno la stessa sorte. Dubito che questo avverrà perché l'unico obbiettivo che ha il Comune è di liberarsi dei cani che hanno avuto la cattiva sorte di nascere in questa città in balia di funzionari che non hanno un minimo di rispetto per gli animali. Si potrebbe riparare il depuratore che è vicino almattatoio? Sicuramente no, è meglio sperperare i soldi come finora ha fatto l'amministrazione comunale invece di risolvere il problema alla base e cioè costruendo un canile degno di una città civile.

(Gentile signora D’Alcamo la situazione dei randagi in città è oggetto di un’ampio articolo a pagina 25. Già in passato ci siamo occupati della struttura di via Tiro a Segno che attende da anni l’avvio di lavori di ristrutturazione e della situazione di emergenza nell’ex mattatoio).

Cultura

Giuseppe Catalano

da piazza Indipendenza

Legittima espressione di europeismo in salsa palermitana? No, semplice deriva civica. Da piazza Indipendenza transitano turisti a frotte, oltre a noi panormosauri ormai indifferenti a tutto ma i monumenti sono invasi da scritte e atti vandalici come la lapide che si trova in piazza. Ma chi si dovrebbe occupare del decoro urbano non segnala nulla al Comune? Una pulitina no, eh? E magari ogni tanto un controllo random. Si, figuriamoci. Desolazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X