stampa
Dimensione testo

Mezzi guasti, crescono i cumuli di spazzatura a Palermo

Proteste di residenti e commercianti dallo Zen sino in via Messina Marine. Sei minicompattatori sono ancora in officina. Già partite le operazioni di rimozione dell'arretrato
Palermo, Archivio

PALERMO. Proseguono gli interventi di bonifica straordinaria in diversi quartieri della città. Dopo i guasti a numerosi minicompattatori, infatti, Palermo per qualche giorno è rimasta sommersa dai rifiuti a «macchia di leopardo». Nessun problema nelle zone servite dagli automezzi più grandi della Rap, i ritardi, invece, si sono riscontrati nelle stradine delle borgate in cui a passare sono solo i mezzi più piccoli dell'azienda di igiene urbana. «Da venerdì scorso i cassonetti del quartiere non sono stati svuotati - racconta Rosalia Valenza -. Così, in poco tempo, in via Spagna, ma anche in via Svizzera ci siamo ritrovati con una famigliola di topi che ha fatto dei mucchi di immondizia il luogo adatto in cui “scegliere il proprio menu”». «Per non parlare della situazione di viale Strasburgo - aggiunge Maria D'Amico, titolare di un negozio in una delle strade dello shopping cittadino -. Mi vergogno quando i miei clienti, uscendo, sono costretti a vedere e, soprattutto, sentire, il pattume marcire sul marciapiede attorno al contenitore».
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X